Salvini: “Gli asini stranieri rubano il lavoro ai nostri asini nei presepi viventi”.

 


Il segretario della lega nord, Matteo Salvini, è probabilmente uno dei politici italiani più attivi sui social network. Ed è proprio attraverso queste piattaforme virtuali, Facebook in particolare, che il leader della lega sta ormai da tempo portando avanti sua campagna elettorale.
A causa di quest’ultima e delle sue prese di posizione sulla questione immigrazione e campi rom, l’opinione pubblica si è fortemente distaccata da lui, ma al contempo continua a crescere anche la schiera dei suoi sostenitori sia sul web (La sua pagina Facebook conta più di un milione di fans, quasi il doppio di quelli di Matteo Renzi) che nelle piazze per assistere ai suoi interventi.

Salvini quindi nonostante le numerose critiche e nonostante la recente perdita di consensi a seguito della sua alleanza con Forza Italia, non demorde e continua a portare avanti la sua campagna contro l’immigrazione.

Questa volta però “gli immigrati che rubano il lavoro agli italiani” accusati dal leghista non sono i soliti fuggiaschi nordafricani ma degli animali, come lo testimonia l’ultimo post che Salvini ha pubblicato sua sua pagina Facebook:

alterego2

“Oltre che quello della mia città, ho visitato anche il presepe vivente di Matera, il presepe vivente di Pietralcina, quello di Caserta e di Greccio e in tutti questi, ho potuto costatare che gli asini utilizzati sono asini stranieri, nella maggior parte dei casi di origini cinesi ed indiane.
Nel loro paese non vi è la tradizione del presepe vivente e trovo ingiusto quindi utilizzarli al posto dei nostri asini che attualmente nei presepi viventi trovano scarso utilizzo.
Difendiamo le NOSTRE tradizioni, difendiamo il lavoro dei NOSTRI cittadini nella NOSTRA terra, via i Rom dall’ Italia, Ruspa, riportiamo questi negri in Libia perchè sono loro la causa della rovina del nostro paese, Ruspa, Matteo Renzi è un cretino, Ruspa, via i Negri“.

Queste le parole di Matteo Salvini sceso stamane in piazza per difendere i diritti dei nostri asini.

MADNESS E’ ANCHE SU FACEBOOK, CLICCA -> QUI <- E LASCIA UN “MI PIACE” ALLA PAGINA!

Comments

comments

I commenti sono chiusi.