Ritardi Expo 2015. A tutti gli operai ed organizzatori verrà riconosciuta la legge 104.

image

 

MILANO – L’Expo 2015 – esposizione mondiale programmata a Milano tra il 1° Maggio 2015 e il 31 Ottobre 2015 che avrà come tema quello dell’alimentazione – sta facendo molto parlare di se, ma di certo non in positivo.
A meno di una settimana dal via, come è ben noto ormai da giorni, gran parte dei lavori di allestimento dei padiglioni non sono ancora stati terminati e nel peggiore dei casi nemmeno iniziati.
Sotto processo gli operai, sotto processo l’organizzazione e sotto processo il Comune di Milano.
La notizia più recente a riguardo arriva però nelle ultime ore. Data infatti l’erronea pianificazione in termini di tempo e coordinamento e data l’eccessiva lentezza con la quale stanno procedendo gli operai, a questi ultimi ma anche all’intero staff organizzativo, sarà approvato il permesso di poter usufruire della Legge 104.
La legge 104 è infatti applicata ai lavoratori ai quali sia stata riconosciuta una disabilità grave, che sia questa fisica psichica o sensoriale (art. 3 comma 1, Legge 104/1992).
Allo staff organizzativo è stato infatti riconosciuta la disabilità mentale mentre agli operai quella fisica.
Questa notizia smorzerà molto probabilmente le tensioni venutesi a creare, permetterà di guardare con occhio meno critico la vicenda ed inviterà ad essere più compassionevoli nei confronti del Governo e della Regione Lombardia, perchè in fondo, stando così le cose, non è mica colpa loro.
Queste quindi le cause di tale ritardo. Non si tratta di incompetenza, non si tratta di incapacità nel saper svolgere il proprio lavoro, non si tratta di sperpero di denaro e non si tratta del cosiddetto “magna magna”, ma si tratta semplicemente di essere ritardati.
Ciò però non toglie il fatto che non si è arrivati nemmeno a metà del completamento dei lavori e quindi noi tutti ci chiediamo: cosa avrà di mondiale l’Expo di Milano?
Vorremo tanto sbagliarci, ma molto probabilmente la sola figura di merda.

Se ti è piaciuto l’articolo o anche se ti ha fatto schifo ammerda lascia un “mi piace” alla pagina Facebook associata al sito:  https://www.facebook.com/1.madn3ss

Comments

comments