Quest’anno niente cinepanettone nelle sale. De Sica se lo è mangiato tutto

Quest’anno De Sica ha posto ufficialmente fine alla consueta tradizione del cinepanettone nelle sale. Il film tanto atteso da grandi e piccini infatti non verrà proiettato.

Il motivo? In Christian De Sica la passione per il cinema è stata rimpiazzata da quella per il cibo che lo ha portato a mangiarsi da solo l’intero cinepanettone.

Enorme è stata quindi la delusione per tutti coloro che durante le festività natalizie erano soliti recarsi con le loro famiglie nelle sale cinematografiche per assistere alle divertentissime commedie della famosa coppia Boldi-De Sica.

I primi sospetti sono nati ad inizio Novembre in seguito ad un mancato annuncio dell’abituale commedia di fine anno che, come da più di un ventennio, lo avrebbe visto protagonista.

Tali sospetti si sono trasformati in certezze durante una sua recente intervista nel programma “Domenica in”, andata in onda la settimana scorsa.
Il celebre attore romano, così come testimonia la foto sottostante, è apparso decisamente fuori forma, completamente diverso da come noi tutti lo ricordavamo.

La conduttrice Mara Venier a fine intervista ha provato a fare chiarezza sulla situazione ma De Sica ha preferito non esprimersi a riguardo, anzi si è congedato prima del dovuto dicendo: “Devo tornare a casa a mangiare, i 500g di pasta non si mangiano da soli”.

E l’amico Boldi? Nemmeno lui ha voluto proferir parola. Quest’ultimo semplicemente continua imperterrito ad infastidire sui social amici, conoscenti e altre personalità del mondo dello spettacolo.

Ad ogni modo la domanda sorge spontanea. Che De Sica abbia deciso di prendere il posto del ragioniere Ugo Fantozzi? Che la sua trasformazione fisica sia dettata dalla piena volontà di assomigliare quanto più possibile a Paolo Villaggio? Ma soprattutto, i canditi dal panettone ce li avrà tolti? Fammelo sapere nei commenti!

Madness è anche su FACEBOOK! Clicca QUI e lascia un like alla pagina se non vuoi perderti tutte le altre notizie!

Comments

comments