Manifestanti No Expo: Non abbiamo distrutto i padiglioni perchè erano ancora incompleti.

noexpo

 

MILANO – Ancora tensioni in città. Questa volta la parola va ai manifestanti che hanno spiegato il motivo per il quale la loro rivolta violenta non abbia toccato, nel vero senso della parola, l’esposizione Universale di Milano.

Noi eravamo intenzionati a fare irruzione all’ Expo per distruggere tutto anche li, ma non ci è stato possibile farlo in quanto i padiglioni e le altre strutture erano ancora incompleti. Che dovevamo fare? Dovevamo andare li a distruggere i cumuli di mattoni, sabbia e ferraglia buttati li per terra in attesa di essere utilizzati? I lavori procedono così a rilento che molto probabilmente rimarranno li ancora per molto, non avrebbe avuto senso distruggerli. L’Expo fa schifo già da se. Il fatto che sia talmente incompleto e il fatto che per buona parte sia costituito da un cumulo di materiali da costruzione, lo fa sembrare già di per se perennemente devastato.

Queste quindi a detta dei manifestanti No Expo le motivazioni che li avrebbero spinti a lasciar perdere Padiglioni ed altre strutture.
Ma quindi perchè soffermarsi sulle vetrine e sulle automobili in strada?

Io ho visto il film V per Vendetta. Quel film, cazzo mi ha aperto gli occhi. Cioè mincha viva la rivoluzione. Cioè minchia A.C.A.B.! L’automobile è un simbolo, come lo è l’atto di distruggerla. Sono gli uomini che conferiscono potere ai simboli. Da solo, un simbolo, è privo di significato ma con un bel numero di persone alle spalle far saltare un automobile può cambiare il mondo. Si cazzo questo è V per Vendetta amico. Io rompo una vetrina per dirti che allo stesso modo ti rompo il culo.

Queste le sagge parole di uno dei manifestanti che ci ha poi salutato frettolosamente perchè è dovuto correre a sfasciare delle auto per manifestare contro contro la caccia alle Balene in Cina.

Se questo articolo ti è piaciuto o se ti ha fatto schifo ammerda lascia un mi piace alla pagina Facebook associata al sito: https://www.facebook.com/1.madn3ss

 

Comments

comments

Precedente Calciomercato Napoli. Čech a un passo dalla firma, ma ad una condizione: dovrà togliere il casco. Successivo Expo. Padiglione africano immigra in quello italiano.