Gesù venne crocifisso su una croce costruita da suo padre Giuseppe. Era lui l’unico falegname della città.

9.gauguin

Una ricerca che va avanti da ben due anni, finalizzata nel mettere alla luce verità nascoste all’interno delle Sacre Scritture e di altri documenti conservati segretamente negli Archivi Vaticani, ha reso noto nelle ultime ore un qualcosa che allo stesso tempo fa sorridere e lascia increduli.
I ricercatori hanno voluto premettere che quanto rivelato non è per niente il frutto della consultazione dei famosi Vangeli apocrifi ( gruppo di testi a carattere religioso che si riferiscono alla figura di Cristo e che, nel tempo, sono stati esclusi dal canone della Bibbia cristiano in quanto in contraddizione con l’ortodossia della chiesa), ma che si tratta di documenti ufficiali e conservati per l’appunto nell’archivio centrale della Santa Sede.
Il capo ricercatore ha dichiarato:

“Nelle Sacre Scritture viene sempre lasciato poco spazio a quelle che sono le figure di Giuseppe e di Maria, rispettivamente padre e madre di Gesù, ed è per questo che abbiamo voluto soffermare la nostra attenzione su queste figure tanto importanti e al tempo stesso tanto trascurate. Abbiamo quindi, quasi come dei detective, voluto ‘indagare’ sulle loro vite.”

La ricerca ha dato i suoi frutti. In più di un documento infatti a Giuseppe veniva affiancata la professione di falegname, cosa ormai data per certa e nota a tutti. Da quegli stessi documenti è però trapelata un ulteriore informazione: Giuseppe era l’unico falegname in Città.
La cosa ha incuriosito i ricercatori e un gruppo di altri esperti e si è cosi passati alla consultazione dei documenti relativi alla vita in città in quel periodo. Una delle poche informazioni estrapolate riguardava proprio il fatto che a quell’epoca la professione del falegname stava pian piano scomparendo per far posto a fabbri e scudieri, figure più richieste per l’imminente guerra.

“Ci siamo quindi resi conto che le due documentazioni non erano in contrasto tra loro e dopo varie discussioni ed altre estrapolazioni e tenendo in considerazione che la crocifissione si tenne sul Golgota, monte alle porte di Gerusalemme, siamo giunti alla conclusione che fu commissionato proprio a Giuseppe l’ordine di costruire le tre croci su una delle quali venne poi crocifisso suo figlio Gesù“.

Queste le parole di un coordinatore delle ricerche.

Comments

comments

I commenti sono chiusi.